Commissione INTA: la mia candidatura a Coordinatore per il gruppo S&D

24 gennaio 2017 0 commenti

Ieri ho presentato la mia candidatura come coordinatrice dei Socialisti e Democratici all'interno della commissione Commercio Internazionale.

È prassi che, a metà mandato, le commissioni e gli organi interni del Parlamento Europeo rinnovino le proprie cariche. Ho deciso di candidarmi perché in questi due anni e mezzo ho imparato molto e sono convinta che davanti alle grandi sfide che abbiamo davanti, la creazione di una nuova globalizzazione equa e il proseguimento del progetto europeo, è nostro dovere non cedere alla paura, tirandosi indietro e chiudendosi al riccio. 
Al contrario, penso che il nostro impegno debba essere duplicato, che la nostra capacità di comunicare le nostre idee e i nostri obiettivi vada rafforzata, che le nostre energie vadano potenziate, che dobbiamo lavorare meglio e che dobbiamo farlo insieme.

Il coordinatore è un ruolo di collegamento e di garanzia: non detta la linea politica ma tiene insieme i contributi di tutti, unendoli in una posizione di sintesi e dando loro forza. Tra le innovazioni che vorrei introdurre, ritengo necessario un maggiore collegamento e coinvolgimento, da una parte, con i nostri colleghi socialisti e democratici che siedono in altre commissioni parlamentari e, dall'altra, con i membri dei partiti progressisti che lavorano nei parlamenti nazionali, per arrivare, fin da subito, a posizioni meglio comprese e più condivise. 
A tal proposito, mi piacerebbe contribuire alla creazione di una profonda discussione – che potrebbe anche essere formalizzata in un forum permanente – sul futuro della posizione progressista sul commercio, in relazione a tutte le trasformazioni in atto nello scenario globale, sia sul piano politico che su quello sociale, con particolare attenzione alle trasformazioni portate dalla rivoluzione digitale.

Le elezioni saranno domani, vi terrò aggiornati sui risultati.



ALESSIA MOSCA
Membro del parlamento europeo