CHI SONO

Sono deputata al Parlamento Europeo dal 2014, dove sono membro della Commissione INTA (Commercio internazionale) e vice presidente della Delegazione per le relazioni con la Penisola arabica.

Prima di arrivare a Bruxelles sono stata deputata al Parlamento italiano, dal 2008 al 2013, dapprima membro della commissione Lavoro poi capogruppo del PD nella commissione Politiche Europee.

Gli studi

Dottore di ricerca in Scienza della politica presso l’Università di Firenze, sono laureata in filosofia alla Università Cattolica di Milano. Ho conseguito il Master in Diplomacy all’ISPI e il diploma in Relazioni internazionali alla SAIS Johns Hopkins di Bologna.

Nel 2004 sono diventata ricercatrice all’AREL (Agenzia di Ricerca e Legislazione).

Ho avuto modo di approfondire tematiche legate alle relazioni internazionali, al lavoro e al welfare, all'innovazione tecnologica e digitale. Ho sviluppato, sin dagli inizi dei miei studi e della mia attività politica, un’attenzione particolare per le politiche di genere, prima a livello nazionale e successivamente in una prospettiva europea e internazionale.

L’attività nelle istituzioni

Attualmente la mia attività al Parlamento Europeo si concentra sulle tematiche del commercio internazionale. Sono responsabile per il Parlamento europeo dell'accordo commerciale sui beni ambientali e seguo , come responsabile per il Gruppo dei Socialisti e Democratici, tra gli altri, l'accordo commerciale con il Vietnam e le relazioni commerciali con la Cina.

Al Parlamento italiano ho dedicato molto del mio impegno alle tematiche di genere - portando ad approvazione la legge n.120/2011, conosciuta come legge Golfo-Mosca, che introduce quote di genere nei consigli di amministrazione delle società quotate e partecipate - e sui temi del lavoro e delle opportunità per i giovani.

Sono stata tra i principali promotori della legge “Controesodo” (legge n. 238/2010), volta a facilitare la circolazione dei talenti da e verso l'Italia.

Le esperienze internazionali

Il mio impegno internazionale mi ha portato già durante gli anni degli studi a essere scelta, nel 2001, come vice presidente dello Yepp (Youth of the European People’s Party). Sono stata nominata Young Global Leaders (World Economic Forum) nel 2009 e Rising Talent (Women’s Forum for the Economy and Society) nel 2010.

Nel 2013 ho ricevuto il World of Difference Award (The International Alliance for Women) per l'attenzione e le attività sui temi della parità di genere. Nel luglio 2015 sono stata, inoltre, selezionata per prender parte all’International Visitor Leadership Program (Dipartimento di stato americano – dipartimento per l'educazione e gli affari culturali).

Pubblicazioni

Ho pubblicato molti articoli e ricerche, focalizzate soprattutto su temi di politica e relazioni internazionali. Il mio ultimo libro “L'Unione in pratica. Un'Europa a misura d'Italia” (e-book RCS, 2014) è stato edito nel marzo del 2014.

Nel 2011, invece, ho pubblicato il libro “Senza una donna. Dialogo su potere, diritti e famiglia nel paese più maschilista d'Europa” (Add Editore, 2011), scritto a quattro mani con Flavia Perina.

Precedentemente, ho curato il volume “Europa senza prospettive? Come superare la crisi con il bilancio Ue 2007-2013”, (Il Mulino 2006)

Nel 2007 ho aperto il mio blog personale – www.alessiamosca.it - che continuo ad aggiornare tutt'oggi.

LA MIA AGENDA